numero-verde

logo2logo

Documentazione Funeraria

  • Denuncia di morte
  • Autorizzazione A.S.L.
  • Pratiche per rilascio Nulla osta da parte dell’autorità Giudiziaria
  • Decreti per trasporto fuori comune
  • Passaporto Mortuario per trasporto salma all’estero
  • Imbarco e Sdoganamento Salma da qualsiasi Aeroporto Italiano o Estero
  • Prenotazioni biglietti aerei
  • Pratiche per Cremazioni
  • Pratiche cimiteriali in ogni loro forma e genere.

 

La morte di ciascun cittadino va comunicata al Comune di residenza (denuncia di morte), per apportare le conseguenti variazioni anagrafiche e statistiche e affinché possano essere rilasciati i relativi certificati. La denuncia di morte deve essere fatta da un familiare o da una persona incaricata, entro 24 ore, all’Ufficio di Stato Civile al fine di ottenere il rilascio del permesso di seppellimento della salma. IL SEPPELLIMENTO PUO’ AVVENIRE TRASCORSE 24 ORE DAL DECESSO, salva diversa disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Morte avvenuta in casa

Immediatamente dopo il decesso i congiunti devono:

- avvisare il medico curante che dovrà compilare il certificato di constatazione del decesso;

- avvisare l’Ufficio "Igiene pubblica e del territorio" del Comune dove avviene il decesso che provvederà ad inviare il medico necroscopo. Il medico dovrà accertare il decesso non prima di 15 ore e non dopo 30 ore dalla morte;

- denunciare la morte presso l’Ufficio di Stato civile del Comune dove è avvenuto il decesso.

Morte avvenuta in ospedale o casa di cura

Dopo il necessario periodo di osservazione della salma:

- ritirare presso la Direzione Sanitaria il certificato necroscopico;

- consegnare la documentazione all’Ufficio di Stato civile del Comune dove è avvenuto i decesso per la redazione dell’atto di morte al fine di ottenere il rilascio del permesso di seppellimento della salma.

Morte avvenuta all’estero

I congiunti devono comunicare immediatamente l’avvenuto decesso al Consolato Generale o all’Ambasciata Italiana, per ottenere il nullaosta del rimpatrio della salma. I congiunti dovranno interpellare l’impresa funebre  di fiducia per consulenza sulle pratiche (denuncia di morte) da svolgere in Italia e sull’eventuale trasporto per il rimpatrio della salma (via aerea, per mezzo di auto funebre, via mare).

Free business joomla templates